sabato 5 aprile 2014

GAZEBO INFORMATIVO NO STRAGE AGNELLI E CAPRETTI. 05.04.2014

Oggi a Brescia, abbiamo distribuito materiale informativo e scambiato idee con i passanti per approfondire e sensibilizzare le coscienze su questa terribile tradizione. Molte persone si sono mostrate interessate e sensibili, altre indifferenti. Non siate complici della strage di questi cuccioli: 700mila ogni anno, solo in periodo pasquale.
Ringraziamo gli attivisti che ci hanno dato una mano a distribuire volantini sulla scelta vegan e tanti auguri di Pasqua a chi non si sporcherà le mani del sangue innocente degli animali.















giovedì 27 marzo 2014

VEG REVOLUTION 2014


Il programma della Veg Revolution 2014 inizia sabato 12 aprile con l'evento "a cena con EMERGENCY" cena vegan bio rifiuti zero. Non mancate!

CENA SOLIDALE BIO VEGAN A RIFIUTI ZERO  sabato 12 aprile 2014
Tovagliette, tovaglioli, stoviglie si portano da casa 
adulti 15 € , bambini GRATIS 
PRENOTAZIONI ENTRO VENERDI' 11 APRILE 
per prenotazioni TELEFONARE :
Flavio Lazzari tel .3200632506 e a
Chris Staboli tel. 3479302215
PARCO LA FONTANELLA CASTEL GOFFREDO
PRECEDERA' ALLE ORE 19 PROIEZIONE DEL DOCUMENTARIO "LIFE IN iTALY IS OK"



evento FB cena vegan 12 aprile: https://www.facebook.com/events/724721060912850/






mercoledì 26 marzo 2014

comunicazione per sabato 5 aprile

Banchetto informativo sulla mattanza degli agnelli e dei capretti per la Pasqua

ATTENZIONE: L'ORARIO DELL'EVENTO E' STATO MODIFICATO. 
Sabato 5 aprile saremo in piazzetta Vescovato a Brescia dalle 13.00 alle 19.00 circa (anzichè dalle 10 alle 18.30) . Vi aspettiamo al nostro gazebo!





evento Facebook https://www.facebook.com/events/1461327394084184/

lunedì 24 marzo 2014

24 MAGGIO 2014: DR. M. TETTAMANTI A BRESCIA

il Comitato Montichiari contro Green Hill vi invita all'incontro che stiamo organizzando a Brescia con il Dr. Massimo Tettamanti, fondatore di I Care e promotore del progetto Italia senza vivisezione.
Presto forniremo tutti i dettagli. 
L'incontro si terrà a Brescia sabato 24 maggio 2014 dalle ore 18.00,presso la Casa delle Associazioni in via Cimabue, 16. 

Ingresso libero.







domenica 23 marzo 2014

MANIFESTAZIONE NAZIONALE A PARMA - BASTA STUDI SUI PRIMATI. 23.03.2014

E' terminato poche ore fa il presidio scenografico organizzato dal gruppo "In opposizione alla sperimentazione animale" per protestare contro l'utilizzo di primati presso l'Università di Parma. Ringraziamo sentitamente gli organizzatori e tutte le persone che hanno partecipato a questa doverosa protesta.
Abbiamo informato i cittadini con distribuzione di volantini*, invitandoli a firmare la petizione "Italia senza vivisezione" del progetto I Care, presente con un banchetto. 
L'Università degli Studi di Parma è il principale centro della sperimentazione su primati in Italia, utilizzati soprattutto nel Dipartimento di Neuroscienze.
I primati condividono con noi circa il 99% del DNA e per questo motivo diversi progetti sono in atto nel richiedere che gli vengano riconosciuti diritti inalienabili tra cui il diritto alla libertà individuale, incompatibile con l'uso degli stessi nella ricerca. Tra questi, il più importante è il Progetto Grande Scimmia, che conta tra i sostenitori anche personalità illustri come Jane Goodall, Richard Dawkins e diversi primatologi oltre che psicologi.
Chiediamo dunque all'Università di bandire l'uso dei primati nella sperimentazione, e di investire in progetti di ricerca alternativi, come già succede all'estero con l'Human Connectome Project e l'Human Brain Project.
Basta pseudoscienza!

Pagina FB di In opposizione alla sperimentazione animalehttps://www.facebook.com/IOSAforResearch?fref=ts

* Link al materiale:
1)https://www.facebook.com/events/445988902198534/permalink/455979541199470/?stream_ref=2
2)https://www.facebook.com/events/445988902198534/permalink/455976064533151/?stream_ref=2













lunedì 17 marzo 2014

MANIFESTAZIONE NAZIONALE A PARMA - BASTA STUDI SUI PRIMATI. 23.03.2014


Noi del Comitato Montichiari contro Green Hill saremo presenti a questa manifestazione organizzata da IOSA.

L'Università degli Studi di Parma è il principale centro della sperimentazione su primati in Italia, utilizzati soprattutto nel Dipartimento di Neuroscienze.
Abbiamo dunque intenzione di manifestare la nostra contrarietà fisicamente, all'incirca verso metà marzo (più in là daremo maggiori informazioni su luogo, giorno e orario) e invitiamo tutti a partecipare.
I primati condividono con noi circa il 99% del DNA e per questo motivo diversi progetti sono in atto nel richiedere che gli vengano riconosciuti diritti inalienabili tra cui il diritto alla libertà individuale, incompatibile con l'uso degli stessi nella ricerca. Tra questi, il più importante è il Progetto Grande Scimmia, che conta tra i sostenitori anche personalità illustri come Jane Goodall, Richard Dawkins e diversi primatologi oltre che psicologi.
Chiediamo dunque all'Università di bandire l'uso dei primati nella sperimentazione, e di investire in progetti di ricerca alternativi, come già succede all'estero con l'Human Connectome Project e l'Human Brain Project.

PIAZZA GARIBALDI A PARMA - 23 MARZO ORE 11.30-16.30


link evento FB: https://www.facebook.com/events/445988902198534/?source=1






Per chi arriva da fuori Parma ecco come raggiungere piazza Garibaldi:
- TRENO: la stazione è distante circa 600m, si raggiunge a piedi oppure se avete del materiale e dei pesi da portare, potete prendere alcuni autobus che passano direttamente in stazione (la fermata è all'entrata del parcheggio sommerso ma sempre in area stazione, la vedrete uscendo) linea 8.
Se volete procedere a piedi dovete prendere via Garibaldi che vi porta dritto in via Mazzini; lì, girate a sinistra 50m e sarete in piazza.


- AUTOMOBILE: per parcheggio a pagamento che si trova a pochi metri dalla piazza cercate su google maps "parcheggio Toschi" (https://www.google.it/maps/dir/Parcheggio+Toschi,+Viale+Paolo+Toschi,+2,+43121+Parma/Piazza+Giuseppe+Garibaldi/@44.8033189,10.3224922,16z/data=!4m13!4m12!1m5!1m1!1s0x47806aeef0f9ec9f:0xb238219bdb85678e!2m2!1d10.325687!2d44.806235!1m5!1m1!1s0x47806ae669d2df71:0xdc73b113b1f36f36!2m2!1d10.3280519!2d44.8016834) e poi a piedi o con la linea 8 dei pullman.


Parcheggio gratuito più vicino e accessibile: (https://www.google.it/maps/dir/Centro+Torri+Srl,+69,+V.+S.+LEONARDO,+Parma,+PR+43122,+43122/Piazza+Giuseppe+Garibaldi/@44.8130206,10.3158608,14z/data=!3m1!4b1!4m13!4m12!1m5!1m1!1s0x47806a949100f6b3:0x6cd6f361b37a4049!2m2!1d10.331272!2d44.817106!1m5!1m1!1s0x47806ae669d2df71:0xdc73b113b1f36f36!2m2!1d10.3280519!2d44.8016834) da qui potrete prendere le linee 2 e 13 e scendere in piazza Ghiaia per poi fare 150m a piedi e arrivare in piazza Garibaldi.


Messaggio di servizio:
chiediamo a tutti i partecipanti di stamparsi da soli il materiale informativo che abbiamo proposto in quanto IOSA non è in grado di fornirlo ai partecipanti.
Link al materiale:
1)https://www.facebook.com/events/445988902198534/permalink/455979541199470/?stream_ref=2
2)https://www.facebook.com/events/445988902198534/permalink/455976064533151/?stream_ref=2

Chi ne possiede chiediamo se possibile di portare dei camici da laboratorio, la manifestazione sarà principalmente a scopo informativo verso la cittadinanza e propositivo verso il mondo della ricerca e verso i laboratori che utilizzano animali.
Come detto non saranno viste di buon grado le diffamazioni verso la contro-parte, abbiamo molte motivazioni per chiedere quello che chiediamo e di certo non abbiamo bisogno di abbassarci ai livelli che tutti i giorni ci tocca leggere lato pro-s.a.
Grazie a tutti e speriamo nel massimo aiuto possibile, purtroppo siamo solo in 2 ad organizzare questo evento, quindi più si collabora e più la riuscita dell'evento sarà certa, quindi avremo anche più possibilità che l'Università di Parma prenda in considerazione le nostre richieste.

ALCUNE PRECISAZIONI IMPORTANTI DEGLI ORGANIZZATORI CIRCA il Presidio del 23 Marzo:
Ci sembra doveroso sottolineare quali saranno le modalità della nostra iniziativa.
Non saranno tollerati atteggiamenti e simboli che si rifanno a idee e contenuti di matrice razzista, sessista, xenofoba e omofoba.
Non saranno altresì accettati atteggiamenti fisicamente e verbalmente aggressivi, offensivi e di stampo denigratorio.
La critica all'uso di primati ed altri animali nella sperimentazione sarà principalmente a livello scientifico, saranno accettate anche istanze etiche, ma vorremmo che il fulcro principale si mantenga verso la critica scientifica alla SA, quindi invitiamo tutti ad evitare slogan che insultino i ricercatori (il che, tra l'altro, costituisce reato), piuttosto gradiremmo un messaggio propositivo verso l'implementazione delle nuove tecnologie, per una scienza adeguata al XXI secolo.
Inoltre, ci distacchiamo da tutte le idee e pratiche che autorizzano e legittimano la violenza del più forte sul più debole, la prevaricazione e lo sfruttamento, sia nell'ambito umano che animale.
Invitiamo chiunque partecipi a questa iniziativa a non permettere ad eventuali provocatori e provocatrici di rovinarla e di inquinare con la loro presenza il messaggio di questa protesta.
Ringraziamo anticipatamente tutti e tutte coloro che parteciperanno in maniera positiva, seria e costruttiva.

(fonte notizie: https://www.facebook.com/events/445988902198534/)


domenica 9 marzo 2014

BANCHETTO A BRESCIA - PROGETTO I CARE

Ieri sera, 8 marzo 2014, noi del Comitato Montichiari contro Green Hill eravamo a BRESCIA, viale Sant’Eufemia, 26 presso L’Orso Furioso (live music bar) con un banchetto informativo e con la petizione del progetto “Italia senza vivisezione” - progetto I CARE. 
Questa petizione consente ai cittadini di richiedere che i propri soldi vadano esclusivamente a metodi di ricerca efficaci, moderni e tecnologicamente avanzati e non per torturare gli animali. La raccolta delle firme è disponibile per ora su carta e prossimamente online.
GRAZIE A TUTTI/E!

Un ringraziamento speciale, per il sostegno, ai COAST TO COAST da sempre sensibili e attivi nelle battaglie per i diritti degli animali e all'ORSO FURIOSO che gentilmente ci ha ospitato!

Info: http://www.italia-senza-vivisezione.org/index.php/petizione



mercoledì 26 febbraio 2014

sabato 8 marzo: BANCHETTO INFORMATIVO A BRESCIA

Sabato 8 marzo 2014 il Comitato Montichiari contro Green Hill vi aspetta a BRESCIA, viale Sant’Eufemia, 26 presso L’Orso Furioso (live music bar). Saremo presenti con un banchetto informativo e con la petizione del progetto “Italia senza vivisezione”. Questa petizione consente ai cittadini di richiedere che i propri soldi vadano esclusivamente a metodi di ricerca efficaci, moderni e tecnologicamente avanzati e non per torturare gli animali. La raccolta delle firme è disponibile per ora su carta e prossimamente online. VI ASPETTIAMO!
Un ringraziamento speciale per il sostegno ai COAST TO COAST da sempre sensibili e attivi nelle battaglie per i diritti degli animali, e all'ORSO FURIOSO che gentilmente ci ospita!

Info: http://www.italia-senza-vivisezione.org/index.php/petizione




sabato 22 febbraio 2014

PROIEZIONE "MAXIMUM TOLERATED DOSE"

Ieri sera a Brescia c'è stata la proiezione dell'ottimo documentario Maximum tolerated dose, organizzata da Essere Animali, Antispecisti Libertari Brescia e Comitato Montichiari contro Green Hill. Pensiamo che sia utile mantenere vivo il dibattito e l’informazione su tematiche così attuali come la vivisezione, o se preferite, sperimentazione animale. La sofferenza degli animali sottoposti a esperimenti comunque rimane tale anche se utilizziamo termini più gentili e ipocriti per descriverla. 
Esiste una parte della scienza che calpesta sistematicamente i diritti naturali degli esseri senzienti e cioè il diritto alla vita, ad una vita dignitosa e scevra da crudeltà e violenza. Si tratta di quella parte di scienza non abbastanza coraggiosa da percorrere nuovi sentieri e che insiste nel ripetere esperimenti sempre uguali e fini a se stessi infliggendo agli animali, le così dette cavie, dosi di dolore, paura, angoscia, disagio infinitamente massicce. Dosi di odiosa prevaricazione del più forte sul più debole. Ma più debole rispetto a chi o a che cosa? Chi dà il diritto a questi scienziati, o pseudo tali, di torturare e uccidere centinaia di migliaia di animali per il Bene dell’Umanità? Forse soffrono essi stessi di un leggero delirio di onnipotenza o forse, meno poeticamente, amano ciò che fanno perchè ciò che fanno assicura loro gloria, soldi e carriera! 
Ma questa innaturale propensione alla crudeltà sta fortunatamente accusando delle spaccature e anche molti scienziati e medici alla fine stanno aprendo gli occhi e si stanno ribellando ad un metodo che non solo non ha nulla di scientifico, ma eticamente è inaccettabile e deprecabile. Molti finalmente ripercorrono le proprie carriere e riconoscono con umiltà e coraggio che sperimentare sugli animali è sbagliato. Ed è sbagliato non solo perché la vivisezione/s.a. si basa sul concetto di "simile" che è privo di valore scientifico, ma anche perché ci si rende conto che è degradante torturare topi, cani, gatti, scimmie, conigli e tante altre specie e che esistono ambiti migliori in cui investire le proprie energie. Grazie al caso Green Hill, ora il dibattito sulla vivisezione è esploso, anche a livello mediatico, e non poteva essere altrimenti. Migliaia di cani, imprigionati e destinati a squallidi esperimenti non potevano non graffiare la coscienza collettiva e imprimere in ogni essere umano il desiderio di porre fine a questo inferno. Promuovendo eventi come quello di ieri sera pensiamo di contribuire, sia pure in piccola parte, ad accelerare il processo di Cambiamento che tutti e tutte auspichiamo avvenga il più presto possibile. 
Ringraziamo i numerosi presenti in sala per aver partecipato e condiviso con noi questo intenso momento di riflessione e di aggregazione. 

NB Ricordiamo che il documentario Maximum Tolerated Dose è ora disponibile per pochi euro e consigliamo vivamente non solo di guardarlo, ma anche di diffonderlo attraverso proiezioni con amici, conoscenti, durante le assemblee studentesche, nei circoli culturali. Siamo certi che vi arricchirà interiormente.

info: http://maximumtolerateddose.org/

pagina fb: https://www.facebook.com/maximumtolerateddose







 L'ottimo buffet vegan che i presenti hanno potuto gustare prima della proiezione. Il cibo vegan è un cibo buono 2 volte perchè oltre al palato soddisfa il cuore e salva la vita di milioni di animali. Anche questo è attivismo. Il Cambiamento che vogliamo vedere nel mondo inizia dal e nel nostro piatto! GO VEGAN!



mercoledì 19 febbraio 2014

venerdì 21 febbraio a Brescia PROIEZIONE DI 'MAXIMUM TOLERATED DOSE'

 PROIEZIONE DI 'MAXIMUM TOLERATED DOSE'

VENERDÌ 21 FEBBRAIO
CASA DELLE ASSOCIAZIONI
VIA CIMABUE, 16
BRESCIA

>> INGRESSO LIBERO <<

Maximum Tolerated Dose narra le storie di chi ha avuto a che fare con la sperimentazione animale e ha deciso di cambiare strada: storie di tecnici di laboratorio e scienziati che, in seguito a dolorosi percorsi personali e profonde riflessioni etiche, hanno cambiato il loro punto di vista sull'utilizzo di animali nei laboratori.
Ma non parla solo di loro. In questo documentario si intrecciano ovviamente anche le storie dei protagonisti della ricerca, coloro che non hanno scelto di esserlo: gli animali.

Con questa serata vogliamo fornire uno spaccato sul dietro le quinte della ricerca nei laboratori, mostrando un dilemma etico che il mondo scientifico e la nostra società devono affrontare con serietà e urgenza.

Maximum Tolerated Dose è un documentario non cruento, adatto a tutti i tipi di pubblico, che tratta e approfondisce un argomento di estrema attualità.

Ore 19.30 - Buffet vegan benefit (contributo richiesto 4 euro)

Ore 20.30 - Presentazione a cura del collettivo Antispecisti Libertari Brescia e del Comitato Montichiari contro Green Hill

Ore 21.00 - Proiezione film Maximum Tolerated Dose

Ore 22.15 - "Etica e sperimentazione animale, un dibattito ancora aperto" a cura di Claudio Pomo, responsabile campagne di Essere Animali

La serata è organizzata in collaborazione da:

Antispecisti Libertari Brescia
Comitato Montichiari contro Green Hill
Essere Animali

evento FB:https://www.facebook.com/events/187214141487666/?previousaction=join&source=1



Qui sotto trovate una mappa con le indicazioni utili per raggiungerci.

Se utilizzate la metropolitana, la stazione più vicina è SAN POLO:
http://www.bresciamobilita.it/public/resources/brescia%20mobilita/utenti/metrobs/linea-completa.pdf

DIFFONDETE E PARTECIPATE! GRAZIE!