giovedì 30 ottobre 2014

RASSEGNA STAMPA PROCESSO CONTRO GREEN HILL - l'udienza di ieri 29.10.2014


Vi riportiamo gli articoli e video con il resoconto dell'udienza di ieri ai vertici di Green Hill. 

Cliccate sulle immagini per ingrandire e leggere gli articoli.

RASSEGNA STAMPA PROCESSO A GREEN HILL: Bresciaoggi di oggi 30.10.2014



RASSEGNA STAMPA PROCESSO A GREEN HILL: Giornale di Brescia di oggi 30.10.2014



RASSEGNA STAMPA PROCESSO A GREEN HILL: articolo e video di Teletutto 30.10.2014

http://www.giornaledibrescia.it/in-provincia/bassa/processo-green-hill-no-a-legambiente-parte-civile-1.1926471




GLI ARTICOLI ON LINE:
http://video.repubblica.it/cronaca/processo-green-hill-lav-peggio-di-un-lager/181772/180575



PROSSIME UDIENZE:
MERCOLEDI' 12/11/2014
MERCOLEDI' 19/11/2014
MERCOLEDI' 26/11/2014

Noi lo seguiremo personalmente e vi daremo costanti aggiornamenti.

presentazione del libro "FERMARE GREEN HILL" ieri sera a Montichiari


Ieri 29.10.2014, a Montichiari, si è svolta la presentazione del libro “Fermare Green Hill”, scritto e prodotto dal Coordinamento Fermare Green Hill, il gruppo di persone che con pazienza, coraggio e strategia ha lanciato e promosso la campagna di protesta contro l’allevamento lager con la indimenticabile manifestazione del 24 aprile 2010, proprio a Montichiari. La loro determinazione ha acceso i riflettori sulle tenebre che fino ad allora avvolgevano gli allevamenti e i laboratori di vivisezione. Attraverso cortei, manifestazioni, presidi, azioni eclatanti, comunicati stampa e tanta voglia di abbattere il muro di silenzio che protegge gli aguzzini e chi lucra sugli animali, Green Hill, possiamo finalmente dirlo, ha chiuso per sempre.

Dopo la proiezione di un filmato in cui i protagonisti di questa fantastica fiaba dal lieto fine tanto desiderato si raccontano e ci raccontano come e perché si sono messi in gioco in prima persona, rischiando e non poco per salvare i nostri fratelli animali (con Green Hill ma anche con la incredibile azione a Farmacologia a Milano), vi è stato un breve dibattito con il pubblico numeroso presente in sala. Molti, se non tutti i presenti, hanno vissuto e seguito la campagna contro Green Hill e attraverso le pagine di questo bellissimo libro, siamo certi rivivranno quelle emozioni che vanno dalla tristezza e dalla rabbia del sentirsi impotenti di fronte alla crudeltà aberrante messa in atto dai vivisettori e dagli allevatori come Green Hill, alla commozione e gioia nel ricordare grande vittoria, consci che la sconfitta di Green Hill va presa come un punto di partenza e non di arrivo. La battaglia per l’abolizione della vivisezione deve proseguire e ognuno di noi deve trovare la forza dentro di sé per lottare ancora. Solo così, un giorno, forse non troppo lontano, potremo archiviare la vivisezione tra i peggiori ricordi e ridare dignità e libertà agli animali e a noi stessi.

Ricordiamo che il libro, per chi non riuscisse ad acquistarlo alle serate che via via il Coordinamento Fermare Green Hill organizzerà nei prossimi mesi in diverse città, può essere anche ordinato per posta via mail al costo di 10,00 € + 2,00 € per le spese di spedizione a questo indirizzo: fermaregreenhill@gmail.com e che tutto il ricavato verrà utilizzato per le spese legali dei procedimenti penali a carico dei ragazzi del Coordinamento, che con generosità e coraggio, hanno messo a repentaglio la propria libertà per quella degli animali.

La serata è stata allietata da un ottimo e ricchissimo buffet vegan dolce e salato, preparato dagli amici del gruppo Porcikomodi di Brescia che si occupa di animali riscattati dai laboratori di sperimentazione, dai macelli, da situazioni di sofferenza. Qui potete visitare la loro pagina FB per avere maggiori informazioni sulla loro attività: https://www.facebook.com/porcikomodi?fref=ts

Infine, un sincero ringraziamento a tutte le persone che hanno accolto il nostro invito e alla nuova Amministrazione Comunale di Montichiari per la concessione della sala che per noi ha un significato simbolico: proprio in questa sala, nell’aprile del 2010, si svolse la conferenza stampa del Coordinamento Fermare Green Hill che diede il via ufficiale alla campagna contro Green Hill. Tornare in questa sala, a Montichiari, dopo 4 anni e poter parlare di lager chiuso e sotto processo (in corso in questi giorni presso il tribunale penale di Brescia) per tutti noi ha un significato bellissimo.
Grazie di cuore a tutti/e.


S.G.








mercoledì 29 ottobre 2014

UDIENZA DEL 29.10.2014 - PROCESSO A GREEN HILL

Questa mattina è ripartito il processo ai vertici di Green Hill.La macchina della Giustizia si è rimessa in moto e speriamo che, una volta tanto, possa addirittura funzionare.  Dopo una lunga camera di consiglio, il Giudice ha deciso di  ammettere la costituzione di parte civile Di LAV, Enpa, Leal E lega Nazionale difesa del cane, mentre ha escluso Oipa, Vita da Cani e Legambiente, un po’ a sorpresa visto che, insieme a LAV, era stata custode dei cani e protagonista negli affidi. I legali degli imputati, Avv. Frattini e Avv. Bosio, avevano addirittura chiesto l’estromissione di tutte le parti civili adducendo giustificazioni degne dei migliori arrampicatori sugli specchi…Abbiamo avuto l’impressione che costoro dovranno arrabattarsi non poco per cercare di difendere i loro illustri clienti e che le loro strategie difensive inizino a scricchiolare ancor prima di entrare nel vivo del processo. Questo ci fa sperare, con una piccola ma forte dose di sano ottimismo, che forse davvero il castello di menzogne e torture perpetrate per anni dai dirigenti e da alcuni dipendenti di green Hill ai danni dei beagle crollerà miseramente.
La prossima udienza, con escussione dei testi, si terrà il 12 novembre prossimo a partire dalle ore 9.00. Vi invitiamo a partecipare come pubblico perché le udienze sono pubbliche ed è importante esserci. Siamo noi il popolo in nome del quale il Giudice poi pronuncerà la sentenza.
Già dai primi accenni di questa mattina siamo rimasti inorriditi. Il PM ha parlato di 6.000 (seimila) cagnolini uccisi senza motivo dentro Green Hill in soli 2 anni e mezzo! Ha parlato di e-mail tra la Rondot  e l’allevamento di Montichiari in cui la dirigente dava istruzioni e consigli sui controlli ASL (che potremmo definire “pilotati”); ha parlato di cuccioli morti per inalazione/ingestione di trucioli di legno a decine se non centinaia perché la ditta risparmiava sul costo della segatura utilizzata come lettiera.
Sarebbe questa l’azienda dagli elevati standard di benessere animale, lodata da ASL e Istituzioni locali perché “tutto era sempre perfettamente a posto”? Se le accuse verranno provate, come speriamo,  scopriremo un mondo fatto di orrore e avidità inimmaginabili. Ecco perché la vivisezione e tutto l’indotto che  le gravita intorno  (allevamenti come Green Hill, aziende che producono strumenti di tortura…) devono scomparire dalla faccia della Terra. Non ci sono giustificazioni per chi lucra sulla pelle altrui con tanta e tale freddezza.
La prima sentenza, quella più pesante, non patteggiabile e definitiva per questi 4 egregi signori della morte e per la loro datrice di lavoro la Green Hill 2001 srl (alias Marshall Bioresources) l’ha già emessa il Tribunale più importante, quello che sta sopra a tutto, anche alla legge:  il Tribunale della coscienza etica della società civile. Per noi e per tutti quelli che hanno combattuto e lottato contro Green Hill e che combattono contro la vivisezione costoro e la loro preziosa azienda lager sono e resteranno per sempre COLPEVOLI!

(S.G.)


Ricordiamo che gli Imputati per maltrattamento e uccisione di animali, nel suddetto processo sono: Bernard Gotti e Ghislane Rondot, co-gestori di Green Hill 2001 (Marshall Bioresources e Farms Group), Roberto Bravi e Renzo Graziosi, rispettivamente direttore e veterinario di Green Hill.





Vi ricordiamo che questa sera, a Montichiari (BS), si terrà la presentazione del libro "Fermare Green Hill" presso la sala della ex biblioteca in via 25 Aprile, 31. Saranno nostri graditi ospiti i promotori nonché veri protagonisti della campagna contro Green Hill, autori di un libro denso di emozioni da leggere tutto d'un fiato tra ricordi indelebili e speranza per il futuro. Un futuro senza vivisezione.
Vi aspettiamo!




martedì 28 ottobre 2014

DOMANI, MERCOLEDI' 29 OTTOBRE 2014 - PRESENTAZIONE DEL LIBRO "FERMARE GREEN HILL"

DOMANI, MERCOLEDI' 29 OTTOBRE 2014
siete tutti invitati alla serata di presentazione di un libro straordinario "FERMARE GREEN HILL" che stiamo organizzando a Montichiari (BS), presso la sala ex biblioteca di via 25 Aprile n. 31 dalle ore 20.30 circa.
E' la storia vera e scritta con il cuore dai promotori e protagonisti della campagna Fermare Green Hill e racconta tutte le incredibili avventure che hanno portato alla chiusura del lager!
E' un libro commovente e appassionato. A tratti delicato come una fiaba, a tratti forte e coraggioso, a tratti straziante, ma con un messaggio di speranza e di libertà che ripaga le lacrime e la rabbia per tutti gli animali ancora prigionieri, ancora sfruttati.
La data, 29 ottobre, non è casuale. Il mattino infatti, a Brescia, presso il tribunale penale, ricomincerà il processo ai 4 dirigenti di Green Hill.
Vi terremo aggiornati!
>>>
Di seguito riportiamo il comunicato del Coordinamento Fermare Green Hill (su FB Contro Green Hill ):
"Fermare Green Hill" è il racconto della storia della
campagna contro il tristemente noto allevamento di beagles da laboratorio di Montichiari, e insieme la storia degli attivisti che questa campagna lhanno pensata, costruita e resa possibile.
E una vicenda incredibile che dimostra come poche persone ben
organizzate e determinate con pressoché nessun mezzo se non una strategia chiara e intelligente possano cambiare il mondo e realizzare un sogno.
E la storia delle paure, delle gioie, delle lacrime, dei sorrisi, dell'amarezza e della soddisfazione di chi ha lavorato e programmato,
giorno dopo giorno, lo smantellamento di Green Hill e la liberazione di
tutti i cani prigionieri.
E' la storia di un'idea e di un sogno, di una lotta per la giustizia e la liberazione animale. Di una campagna nata per chiudere un allevamento, e diventata veicolo senza precedenti della guerra contro la vivisezione.
Per ordinare una copia del libro scrivi a fermaregreenhill@gmail.com
Costo 10 euro + 2 euro spese postali
______________________________________
COORDINAMENTO FERMARE GREEN HILL
Mail: info@fermaregreenhill.net
Fb: www.facebook.com/controgreenhill
Twitter: twitter.com/FermareGH


>>>>
RASSEGNA STAMPA:
QUI trovate l'articolo di Bresciaoggi di oggi, 28.10.2014, che ringraziamo per la sensibilità e per aver dato spazio a questa importante iniziativa, insieme a quella della LAV in programma per questa sera ore 18.00 a Brescia per la presentazione di "Oltre il filo spinato di Green Hill".
Contro la vivisezione ora e sempre, fino alla fine!




sabato 25 ottobre 2014

29 OTTOBRE - PRESENTAZIONE DEL LIBRO "FERMARE GREEN HILL"

Vi ricordiamo l'importante appuntamento di mercoledì 29 ottobre a Montichiari.
Ringraziamo la nuova Amministrazione Comunale per la sensibilità dimostrata e per la concessione della sala.


MERCOLEDI' 29 OTTOBRE 2014 
siete tutti invitati alla serata di presentazione di un libro straordinario "FERMARE GREEN HILL" che stiamo organizzando a Montichiari (BS), presso la sala ex biblioteca di via 25 Aprile n. 31 dalle ore 20.30 circa.

E' la storia vera e scritta con il cuore dai promotori e protagonisti della campagna Fermare Green Hill e racconta tutte le incredibili avventure che hanno portato alla chiusura del lager!
E' un libro commovente e appassionato. A tratti delicato come una fiaba, a tratti forte e coraggioso, a tratti straziante, ma con un messaggio di speranza e di libertà che ripaga le lacrime e la rabbia per tutti gli animali ancora prigionieri, ancora sfruttati.

La data, 29 ottobre, non è casuale. Il mattino infatti, a Brescia, presso il tribunale penale, ricomincerà il processo ai 4 dirigenti di Green Hill.
Vi terremo aggiornati!

qui il nostro evento FB
https://www.facebook.com/events/595862833872471/

>>>
Di seguito riportiamo il comunicato del Coordinamento Fermare Green Hill (su FB Contro Green Hill ):

"Fermare Green Hill" è il racconto della storia della
campagna contro il tristemente noto allevamento di beagles da laboratorio di Montichiari, e insieme la storia degli attivisti che questa campagna lhanno pensata, costruita e resa possibile.

E una vicenda incredibile che dimostra come poche persone ben
organizzate e determinate con pressoché nessun mezzo se non una strategia chiara e intelligente possano cambiare il mondo e realizzare un sogno.
E la storia delle paure, delle gioie, delle lacrime, dei sorrisi, dell'amarezza e della soddisfazione di chi ha lavorato e programmato,
giorno dopo giorno, lo smantellamento di Green Hill e la liberazione di
tutti i cani prigionieri.

E' la storia di un'idea e di un sogno, di una lotta per la giustizia e la liberazione animale. Di una campagna nata per chiudere un allevamento, e diventata veicolo senza precedenti della guerra contro la vivisezione.

Per ordinare una copia del libro scrivi a fermaregreenhill@gmail.com
Costo 10 euro + 2 euro spese postali
______________________________________

COORDINAMENTO FERMARE GREEN HILL
Mail: info@fermaregreenhill.net
Fb: www.facebook.com/controgreenhill
Twitter: twitter.com/FermareGH






mercoledì 15 ottobre 2014

MERCOLEDI' 29 OTTOBRE 2014 - PRESENTAZIONE DEL LIBRO "FERMARE GREEN HILL"

Segnatevi questo appuntamento:
Mercoledì 29 ottobre 2014 siete tutti invitati alla serata di presentazione di un libro straordinario, "FERMARE GREEN HILL", che stiamo organizzando a Montichiari (BS), presso la sala ex biblioteca di via 25 Aprile n. 31 dalle ore 20.30 circa.
E' la storia vera e scritta con il cuore dai promotori e protagonisti della campagna Fermare Green Hill e racconta tutte le incredibili avventure che hanno portato alla chiusura del lager!
E' un libro commovente e appassionato. A tratti delicato come una fiaba, a tratti forte e coraggioso, a tratti straziante, ma con un messaggio di speranza e di libertà che ripaga le lacrime e la rabbia per tutti gli animali ancora prigionieri, ancora sfruttati.
La data, 29 ottobre, non è casuale. Il mattino infatti, a Brescia, presso il tribunale penale, ricomincerà il processo ai 4 dirigenti di Green Hill.
Vi terremo aggiornati!
Presto vi daremo tutti i dettagli dell'evento!
DA NON PERDERE!


lunedì 13 ottobre 2014

RASSEGNA STAMPA 11.10.2014 FERRARA #NOSTABULARIO

QUI trovate la nostra petizione per una validazione veloce dei metodi alternativi alla s.a. rivolta all' ECVAM (che è il Centro Europeo per la Validazione dei Metodi Alternativi):



Firmate e fate girare per favore!

Sabato 11.10.2014, oltre mille persone hanno sfilato in corteo a Ferrara per dire NO alla VIVISEZIONE e per chiedere che vengano incentivati i metodi sostitutivi rispetto al modello animale.

L’Università di Ferrara, non ha perso un attimo di tempo e ha subito sottolineato come non esistano metodi alternativi alla sperimentazione sugli animali.

Dato che l'Università è (o dovrebbe essere) il tempio del Sapere, consigliamo vivamente ai ricercatori e ai docenti, che ancora si ostinano a torturare gli animali nei loro asettici laboratori, di informarsi e di stare al passo con i tempi. 


E' ora che la scienza si evolva eticamente e che rispetti animali e pazienti, spesso essi stessi inconsapevoli cavie! 

BASTA VIVISEZIONE! 

qui la rassegna stampa:

http://richiamo-della-foresta.blogautore.repubblica.it/2014/10/10/contro-la-vivisezione-a-ferrara/

http://www.estense.com/?p=414663

http://www.telestense.it/unife-sulla-sperimentazione-animale-non-esistono-metodi-alternativi-1011.html

http://lanuovaferrara.gelocal.it/ferrara/cronaca/2014/10/12/news/un-migliaio-in-corteo-per-urlare-no-alla-vivisezione-1.10106168



qui l'articolo sul 9^ congresso mondiale sui metodi alternativi alla s.a.:
http://animalrepublic.it/2014/08/a-praga-il-9-congresso-mondiale-sulle-alternative-alla-sperimentazione-animale-nelle-scienze/




sabato 11 ottobre 2014

CORTEO NAZIONALE CONTRO LA VIVISEZIONE - FERRARA 11.10.2014

Oggi, 11 ottobre 2014, noi del Comitato Montichiari contro Green Hill abbiamo partecipato al corteo nazionale contro la vivisezione e l’ampliamento dello stabulario dell’università di Ferrara. Almeno un migliaio di persone ha sfilato per le vie della città invadendola pacificamente ma con determinazione. Ringraziamo Animal Defenders per aver organizzato questa importante e necessaria manifestazione e tutte le persone che hanno “speso” il proprio tempo e le proprie energie per una buona e giusta causa. A volte basta poco, solo un pizzico di buona volontà e tutto acquista subito più valore. Grazie anche a chi ha aderito al nostro pullman per la gradita compagnia e per averci aiutato con cartelli e striscioni  a colorare con entusiasmo la protesta.
Uniti si è più forti e si può osare l’impossibile. E’ accaduto con Green Hill e accadrà ancora in tante altre battaglie di civiltà! La Giustizia prima o poi arriva! Spetta a noi accelerare i tempi pretendendo dalle istituzioni risposte e soluzioni chiare! Esistono leggi sbagliate? Si cambiano!
Vogliamo ricordare che in Italia esistono 600 laboratori di vivisezione che operano quotidianamente! Ogni anno macinano un milione di vite! Un milione di esseri  senzienti massacrati dopo indicibili torture. Vogliono farci credere che lo fanno  in nome della scienza e per il bene dell’Umanità! Ma è finito il tempo in cui ci tenevano al buio, allo scuro di tutto. Sappiamo benissimo che La vivisezione è un grande business  per le multinazionali e un trampolino di lancio per pseudoscienziati  in cerca di carriere facili! Conosciamo i ricatti morali degli aguzzini e le loro frasi piene di falsa umanità: “preferisci salvare un topo o un bambino?” ci dicono…
Noi preferiamo salvare entrambi e restituire dignità agli animali e ai pazienti, spesso inconsapevoli cavie essi stessi!
Noi vogliamo una scienza eticamente evoluta che abbia il coraggio di esplorare nuovi sentieri e non docenti e ricercatori che ripetono pari pari gli stessi esperimenti dei loro predecessori da oltre 100 anni!  Ogni ramo della tecnologia e della scienza, nel corso dei secoli,  ha fatto enormi progressi. La pseudoscienza invece è rimasta ferma, ingessata in sadici, crudeli e inutili esperimenti. Dobbiamo cambiare il nostri punto di vista. Per progredire veramente occorre smetterla di considerare l’uomo al centro dell’universo!
 Al centro dell’universo ci siamo tutti: umani e non umani e abbiamo tutti lo stesso valore perché proviamo tutti gli stessi sentimenti  il dolore, la paura, la rabbia, la disperazione ma anche la gioia. Fino a quando non apriremo i nostri cuori e le nostre menti all’empatia niente cambierà!
La parola empatia ha un bellissimo significato;  vuole dire “SENTIRE DENTRO” ed è un potentissimo strumento di cambiamento a nostra disposizione. Usiamolo!  Non abbandoniamo gli animali al loro destino! Ribelliamoci alle ingiustizie e così facendo avremo già iniziato a demolire il muro di indifferenza , prepotenza, ignoranza e crudeltà che da secoli - mattone dopo mattone – abbiamo costruito tra noi e il resto degli animali.
Attivarsi in prima persona come oggi, nelle strade e nelle piazze, è indispensabile! La vivisezione e ogni altro abominio perpetrato nei confronti degli animali vanno fermati! Vanno aboliti!
Ecco perché non dobbiamo abbassare la guardia! Ecco perché dobbiamo lottare contro la vivisezione  e contro lo sfruttamento degli animali fino alla fine!


Sara G.


Noi del  Comitato Montichiari Contro Green Hill siamo semplici cittadini e cittadine  che con sincera passione e determinazione si sono impegnati e si impegnano contro le ingiustizie di cui sono vittime in primis gli animali e di riflesso gli umani. Abbiamo lottato dal 2010 contro Green Hill il gigante che sembrava imbattibile e che ora giace in ginocchio! Dopo il felice epilogo degli affidi di quasi 3000 beagle, abbiamo deciso di continuare a lottare per le cause in cui crediamo, andando OLTRE Green Hill (come recita uno dei nostri striscioni): vivisezione, ma anche pellicce, zoo, circhi, macelli ecc. Continuiamo a fare banchetti, organizzare conferenze, presidi ecc. partecipiamo a cortei e manifestazioni, fianco a fianco con chi, come noi, crede in un mondo diverso, in un mondo giusto,  contribuendo a sensibilizzare e a illuminare le coscienze assopite.
Attualmente, dopo il sequestro dell'estate 2012, i capannoni del lager sono vuoti e i cani sono stati tutti dati in affido. L'allevamento però non è affatto chiuso, anzi!
Il 29 ottobre riparte il processo penale a 4 dirigenti dell’azienda per maltrattamento e uccisione di animali. Il destino di Green Hill sta per compiersi e forse Giustizia sarà fatta. Ma per tutti gli altri? Per quelli prigionieri nei laboratori delle farmaceutiche e negli stabulari delle università? 





























Graziati dalla pioggia quasi fino all'ultimo minuto...poi il viaggio di rientro e dal finestrino del pullman, questo cielo spettacolare...un modo splendido per chiudere questa giornata intensa.